PARTE PRIMA: ORGANI COLLEGIALI

Art.1:  Norme Comuni E Disposizioni Generali Di

Funzionamento

Il     processo     educativo     nella     scuola     si     costruisce     in     primo     luogo     nella comunicazione   tra   docente   e   studente   e   si   arricchisce   in   virtù   dello   scambio   con   l'intera comunità   che   attorno   alla   scuola   vive   e   lavora.   In   questo   senso   la   partecipazione   al progetto   scolastico   da   parte   dei   genitori   è   un   contributo   fondamentale.   Gli   Organi Collegiali   della   scuola,   che   -   se   si   esclude   il   Collegio   dei   Docenti   -   prevedono   sempre la   rappresentanza   dei   genitori,   sono   tra   gli   strumenti   che   possono   garantire   sia   il   libero confronto   fra   tutte   le   componenti   scolastiche   sia   il   raccordo   tra   scuola   e   territorio,   in   un contatto   significativo   con   le   dinamiche   sociali.   Tutti   gli   Organi   Collegiali   della   scuola si riuniscono in orari non coincidenti con quello delle lezioni. Gli    Organi    Collegiali    della    scuola     ( il    Consiglio    d’Istituto,    il    Collegio    dei Docenti,   i   Consigli   di   Intersezione,   di   Interclasse   e   di   Classe)    sono   l'organo   di gestione   ed   autogoverno   della   scuola   italiana,   istituiti   dal   DPR   n°   416   del   31   maggio 1974. La   convocazione   degli   OO.CC.,   secondo   le   disposizioni   di   legge   e   contrattuali, deve   essere   disposta   con   congruo   anticipo   -   di   massima   non   inferiore   a   5   giorni- rispetto alla data delle riunioni. La    convocazione    deve    essere    effettuata    con    lettera    ai    membri    e/o    mediante l’Albo:   in   ogni   caso   l’affissione   all’Albo   è   adempimento   sufficiente   per   la   regolare convocazione dell’organo. Può   essere   effettuata   una   ricognizione   telefonica   al   fine   di   accertare,   in   linea   di massima,   la   possibilità   di   partecipazione   dei   membri   alla   seduta   che   si   propone   di effettuare, al fine dell’accertamento del raggiungimento del numero legale dei presenti. La    lettera    o    avviso    devono    contenere    gli    argomenti    da    trattare    nella    seduta dell’organo    collegiale,    anche    se    sarà    possibile    discutere    anche    di    argomenti    non indicati      nella      lettera      di      convocazione,      qualora      questi      fossero      funzionali all’organizzazione di cui si sta trattando e condivisi dai membri dell’O.C. convocato. In   caso   di   urgenza   le   varie   componenti   possono   essere   contattate   48   ore   prima dell'ora   fissata   per   la   seduta    .   Di   ogni   seduta   dell'Organo   Collegiale   viene   redatto processo   verbale,   firmato   dal   presidente   e   dal   segretario,   che   ne   cura   la   stesura   su   un apposito registro a pagine numerate.